Ha senso regalare libri a un bambino di pochi mesi? Certamente sì!

Come ci ricordano i pediatri che promuovono il progetto Nati per Leggere, già dai due mesi di età i bambini amano vedere fotografie, soprattutto di volti umani; ovviamente a quest’età le capacità visive sono ancora limitate, quindi è importante mostrare le foto da una distanza di circa venti-trenta centimetri.

Nei mesi successivi, fino a un anno e mezzo circa, è consigliabile proporre al bambino libri cartonati, resistenti, di formato non troppo ingombrante, in modo che possa maneggiarli da solo senza difficoltà, imparando a girare le pagine.

I bambini piccolissimi (da sei a diciotto mesi, ma anche oltre) preferiscono le fotografie ai disegni stilizzati, che posso essere difficili da comprendere. Tra le immagini fotografiche, meglio scegliere i volti di persone oppure gli animali e gli oggetti familiari, che il bambino conosce già, almeno quando è molto piccolo.

Da un anno in poi, si possono proporre anche immagini “sconosciute”, in particolare sono sempre molto apprezzate le foto degli animali, soprattutto se si abbina il verso, che il bambino comincerà a riprodurre quando vedrà o sentirà nominare l’animale corrispondente.

Purtroppo il panorama editoriale italiano non è molto ricco di libri fotografici cartonati per piccolissimi, ma c’è comunque la possibilità di scegliere diversi libri di ottima qualità. Ve ne proponiamo alcuni, cominciando con quelli che mostrano espressioni del viso, oggetti, elementi naturali come frutta e piante. Nel prossimo articolo troverete invece una selezione dei libri fotografici cartonati con immagini di animali.

Facciamo le facce

Editore: Gribaudo, 2011

facciamolefacce-small

 

 

 

 

 

 

 

Il primissimo libro di ogni neonato dovrebbe essere questo!

Felicità, spavento, meraviglia, rabbia, tristezza: cinque emozioni e cinque volti di bambini, accompagnati da brevissime filastrocche che i genitori possono leggere, per aiutare il bambino ad associare l’espressione del volto al nome di ogni emozione.

Già a cinque-sei mesi il bambino sarà in grado di apprezzare le diverse espressioni del viso e reagirà di conseguenza, sorridendo oppure aggrottando la fronte… infine una sorpresa: nell’ultima pagina c’è uno specchio in cui il piccolo potrà osservare con meraviglia il proprio volto e le proprie espressioni.

Con il suo piccolo formato e le pagine resistenti, il libro è ottimo anche per i piccoli che vogliono imparare a girare le pagine da soli.

 

Guarda che faccia!

Editore: Giunti kids, 2007

guardachefaccia

 

 

 

 

 

 

 

Questo libro è molto simile al precedente, di piccolo formato, cartonato, con tante foto di bambini con espressioni diverse. Non c’è lo specchio e non ci sono le filastrocche, le foto sono di qualità un po’ inferiore, ma ha il grande pregio di mostrare volti di bambini di diverse etnie.

 

Dov’è il tuo nasino?

Editore: Ape junior, 2011

dov-e-il-tuo-nasino

 

 

 

 

 

 

Ora che conosciamo le espressioni del volto, cominciamo ad esplorare le parti del corpo con l’aiuto di questo simpatico orsetto. Il libro, molto resistente e facile da tenere in mano anche per i più piccoli, si presta a tanti giochi divertenti: imitiamo orsetto cercando di toccare il nasino, le ginocchia, i piedi… facciamo il solletico e le pernacchie nel pancino, accarezziamo insieme gli inserti tattili.

Davvero una bella occasione di contatto e gioco, per aiutare il bambino a sviluppare la consapevolezza di sé e del proprio corpo fin dai primissimi mesi.

 

Eccomi qua!

Editore: Clavis, 2010.

eccomi qua

Un altro bellissimo libro per imparare i nomi delle parti del corpo, con bellissime foto in bianco e nero di bimbi sorridenti, piccole mani e piedi, orecchie, occhi, dita in bocca… tantissimi spunti per conquistare la consapevolezza di sé e del proprio corpo e, perché no, per imparare fin da piccoli ad apprezzare la fotografia come canale di comunicazione.

 

Prime parole

Editore: Giunti kids

prime parole  prime parole back

Giocattoli, oggetti, animali, frutta, fiori, vestiti… una bella varietà di foto da guardare e associare alle parole in un libro cartonato di medio formato, forse non troppo maneggevole per i più piccoli, ma ricco di stimoli, da guardare insieme a mamma e papà per conoscere e riconoscere gli elementi del mondo circostante.

 

I limoni sono blu?

Editore: Ape junior, 2004

limoniblu

Quando il bambino comincia a conoscere i nomi degli oggetti e degli animali (anche prima che il piccolo cominci a parlare, ci rendiamo conto che conosce i nomi degli oggetti, delle persone, degli animali perché li indica o si volta verso di essi quando li nominiamo) può essere divertente cominciare a giocare con i colori.

In questo libro di piccolo formato, che anche i più piccoli riescono a sfogliare da soli, troviamo limoni blu, pomodori viola, pesci verdi, zebre multicolori… voltando le pagine trasparenti gli oggetti ritroveranno il loro colore naturale, con grande meraviglia del bambino, che presto riconoscerà i colore “giusto” di ciascun oggetto.

Nella stessa collana “Primo libro” potete trovare anche “I guanti vanno ai piedi?”, “Le uova sono quadrate?” e “Le automobili volano?”, per bambini un po’ più grandi, da quindici mesi in poi, per conoscere meglio le parti del corpo, le forme, i mezzi di trasporto.

Fin dai primi mesi i bambini amano osservare fotografie di volti, oggetti, animali. Una selezione di libri fotografici per bambini da 0 a 2 anni. Fin dai primi mesi i bambini amano osservare fotografie di volti, oggetti, animali. Una selezione di libri fotografici per bambini da 0 a 2 anni. Fin dai primi mesi i bambini amano osservare fotografie di volti, oggetti, animali. Una selezione di libri fotografici per bambini da 0 a 2 anni.

 

In città. Libro delle ombre

Editore: Ape junior

citta

Usciamo dalle mura domestiche ed esploriamo la città con questo libro davvero originale: ogni pagina cartonata presenta alcune sagome di oggetti, persone, piante, mezzi di trasporto… sollevando l’aletta corrispondente si scopre la foto a colori dell’oggetto rappresentato.

È un libro di grande formato, da guardare insieme a papà e mamma per giocare insieme ad indovinare gli oggetti nascosti sotto ogni aletta. Il gioco diventa ancora più divertente se i grandi riproducono i suoni dei mezzi di trasporto e i rumori della città: ben presto il piccolo comincerà ad imitarli.

 

Macchine utili, macchine enormi, macchine speciali

macchine2 macchine1 macchine3

Editore: Clavis

Se la vostra passione sono le macchine, non potete farvi mancare questi tre libretti, in cui le immagini fotografiche sono abbinate a simpatici disegni molto accattivanti.

 

Guarda e impara!

Editore: Clavis

clavis4

Che bello aiutare papà, mamma e nonni nelle attività quotidiane! In questo libro molto originale trovate le foto di bambini che si dedicano ai diversi “mestieri”. Ciò che rende questo libro davvero unico è che gli oggetti della vita quotidiana non sono presentati singolarmente, ma nel loro contesto e adulti e bambini svolgono diverse azioni: ogni foto sarà l’occasione per scoprire il nome e l’uso di tantissimi oggetti nuovi e dei diversi mestieri.

 

 

Cerchi libri fotografici cartonati per bambini con immagini di animali? Te ne proponiamo una ricca selezione nell’articolo Libri fotografici con animali per bambini da 0 a 2 anni.

 

Conosci altri libri fotografici cartonati per i piccolissimi? Segnalaceli lasciando un commento!

 

Il regalo ideale per un neonato? Libri fotografici per bambini piccolissimi

Immagine di copertina da Facciamo le facce, Gribaudo editore.

.

.