A partire dal primo anno di vita, i bambini cominciano a sviluppare la capacità di operare delle trasformazioni simboliche sulla realtà, cioè cominciano ad utilizzare oggetti, azioni o parti del proprio corpo come simboli, ossia come qualcosa che sta al posto di un’altra. Gli oggetti cominciano a prendere un significato diverso da quello reale e per questo il bambino li usa in modo differente rispetto al loro utilizzo ordinario. Uno stesso oggetto può assumere, quindi, diversi significati. Ma perché è così importante che il bambino sviluppi la capacità simbolica? Questa gli consente di guardare e vivere la realtà da punti di vista differenti, sviluppando quindi una flessibilità mentale, che gli permetterà anche in futuro di affrontare situazioni complesse con maggiore facilità.

Proponiamo una piccola bibliografia per aiutare i genitori a supportare il bambino nello sviluppo di un “pensiero plurale”, flessibile e capace di adattarsi alla realtà, riuscendo a viverla e a vederla da diversi punti di vista, in modo da rendere più facile il processo di adattamento a situazioni complesse che si presenteranno nel corso della vita.

Non è una scatola!

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini sulla trasformazione simbolica della realtà (dai 2 anni)Autrice: Antoinette Portis

Editore: Kalandraka, 2011

Età consigliata: dai 2 anni

L’autrice del libro ripropone nel suo racconto un’esperienza che durante la sua infanzia spesso viveva con la sorella, quando si sedevano su una scatola che incontravano lungo la strada verso casa… Una semplice scatola che, grazie alla capacità di immaginazione propria dei bambini, rappresentati nella storia da un coniglietto, non è più una scatola, bensì una montagna,  un robot, una macchina da corsa, un edificio in fiamme, fino ad un razzo spaziale.

Un libro-gioco a metà tra la realtà e la finzione che permette al bambino di sperimentare la propria capacità di immaginare e trasformare la realtà, per trovare in essa numerosi significati, diversi da quelli ordinari, soprattutto partendo da un materiale di gioco semplice e povero, come una scatola di cartone!

Libro!

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini sulla trasformazione simbolica della realtà (dai 2 anni)Autrice: Kristine O’Connell George

Illustratrice: Maggie Smith

Editore: Interlinea, Collana Le Rane 2006

Età consigliata: dai 2 anni

Cosa può fare un bambino che riceve in dono un libro? Certamente può aprirlo, girarne le pagine, leggerlo… Ma anche un libro può diventare ciò che il bambino immagina in quel momento. Può essere un cappello, si può mettere su un carretto, si può leggere al gatto o si può trasformarlo in un tesoro da custodire in un luogo segreto.

Un libro per aiutare i bambini ad avvicinarsi al mondo dei libri e della lettura, ma anche per stimolarli a trasformare un oggetto di uso quotidiano in qualcosa di sempre nuovo e speciale, in modo da renderlo ancora più piacevole, interessante e divertente.  Un modo per imparare a percepire la realtà da punti di vista differenti e mutevoli.

Cos’è?

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini  sulla trasformazione simbolica della realtà (dai 2 anni)Autrice: Eleonora Cumer

Editore: Artebambini, 2013

Età consigliata: dai 3 anni

Cos’è? Forse una ranocchia, una nuvola, un albero, una pera matura, un buffo personaggio? Certo! È tutto questo e anche di più…È tutto quello che un piccolo pezzo di carta può diventare grazie all’immaginazione dei bambini.

Un libro per invitare i bambini ad usare l’immaginazione per dare forma e significato ad un semplice pezzetto di carta, un materiale semplice, povero e presente in ogni casa, perché il bambino impari a usare la propria creatività per creare storie, ma anche per dare significati sempre nuovi e mutevoli alla realtà.

La sedia blu

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini sulla trasformazione simbolica della realtà (dai 2 anni)Autore e illustratore: Claude Boujon

Editore: Babalibri, 2011

Età consigliata: dai 3 anni

Botolo e Bruscolo sono due cani che vagano soli in una monotona e desertica distesa di sabbia, fino a che vi trovano una sedia blu, che scatena subito il gioco e il divertimento. Una sedia blu può trasformarsi in una miriade di oggetti, da un negozio ad un trapezio del circo, da una macchina da corsa a un camion dei pompieri, fino ad una slitta, un elicottero e molte altre cose ancora. Servono solo le gambe, lo schienale, la seduta e tanta immaginazione, per poter dare alla sedia un significato diverso da quello che possiede nella realtà e per poter, quindi, fare con essa molti e diversi giochi. Un cammello però interrompe le fantasie dei due amici, per fare l’unica cosa ragionevole che si possa fare con una sedia, sedersi.

Botolo e Bruscolo dimostrano ai bambini che basta davvero poco, una sedia, per costruire un mondo e una realtà che, se si vuole, può essere diversa da quella che si vive.

Un libro per imparare ad esplorare il mondo in cui viviamo da diversi punti di vista, per scoprire in esso molti aspetti ed elementi che solitamente non si riescono a cogliere e quindi, se si vuole, trovare una soluzione per rendere più accettabile e sopportabile una situazione difficile.

Il filo rosso    

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini sulla trasformazione simbolica della realtà (dai 2 anni)Autore: Francesco Pittau

Illustratrice: Bernadette Gervais

Editore: Il Castoro, 2005

Età consigliata: dai 3 anni

È la storia di un gomitolo di lana che ha lasciato il suo filo muoversi liberamente tra le pagine di un libro, dislocandosi nello spazio e assumendo diverse forme: dalla schiena di una mucca, al collo di una giraffa, dai denti di un coccodrillo alla coda di un camaleonte… dando vita ad un vero e proprio zoo.

Un libro per insegnare ai bambini a vedere nelle cose semplici del mondo in cui vivono tutti i loro possibili significati, per sviluppare un “pensiero plurale” e flessibile sulla realtà.

 

Un oggetto, tanti significati: libri per bambini sulla capacità simbolica (dai 2 anni)

Immagine di copertina da “Non è una scatola!” di Antoinette Portis, Kalandraka, 2011.