Tra pochi giorni saranno passati due anni dal terremoto in Emilia, che ha colpito le case, i luoghi di lavoro, i monumenti e gli edifici pubblici, ma soprattutto il cuore delle persone e dei bambini, che di certo non l’hanno dimenticato e forse ogni tanto sentono ancora la terra tremare.

La voglia di ricominciare, di ricostruire, di non fermarsi si è sentita fin da subito, la voglia di fare qualcosa di concreto per contribuire alla ricostruzione, fuori e dentro, ha dato vita a tanti progetti, di cui si sono visti i frutti concreti.

Un progetto davvero bello perché dedicato ai bambini è il Cantiere della fantasiapromosso dalla casa editrice Panini nell’estate 2012 nelle località dell’Emilia colpite dal sisma. Per tutta l’estate autori, illustratori, educatori, lettori, attori hanno prestato gratuitamente il loro tempo e le loro energie per realizzare percorsi di gioco, lettura, svago, apprendimento con i bambini e i ragazzi delle scuole.

 

RADICI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da questo progetto è nato anche un bel libro con cd, Radici, curato da autori e autrici, illustratori e illustratrici che hanno partecipato alle attività con i bambini (editore Franco Cosimo Panini , 2013).

Radici raccoglie racconti, filastrocche, poesie, riflessioni e illustrazioni nati dalle emozioni vissute e sentite insieme con i bambini durante quella lunga estate.

Le storie sono legate da quattro fili conduttori – Sole (parole che danno luce), Terra (parole che nutrono), Aria (parole che sollevano), Acqua (parole che portano lontano) – e unite da una comune atmosfera, piacevole e poetica, che lascia il tempo di riflettere e di far sedimentare pensieri ed emozioni.

Alcune filastrocche diventano canzoni e alcune storie sono raccontate con un sottofondo musicale nel cd che accompagna il libro e lo rende ancora più ricco e piacevole, non solo da sfogliare, ma anche da ascoltare.

 

 

Ecco una delle canzoni contenute nel cd:

Proprio perché composto da tante storie, questo libro è adatto a diverse fasce d’età: alcuni racconti e filastrocche possono essere letti anche ai bimbi di 4/5 anni, mentre altri possono essere apprezzati da lettori un po’ più grandi, anche fino a 10 anni, e sicuramente anche dagli adulti.

Insomma un libro davvero prezioso, anche perché il ricavato della vendita è stato e sarà utilizzato per proseguire il progetto “Cantiere della Fantasia” e contribuire alla ricostruzione nelle località emiliane interessate dal terremoto del 2012.

A due anni dal terremoto in Emilia del 2012 ricordiamo "Il cantiere della fantasia" una bella iniziativa per la ricostruzione dalla parte dei bambini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Un altro bel libro nato dall’esperienza del Cantiere della Fantasia è Terremoto! scritto e illustrato da Arianna Papini per Lapis edizioni (2014) e consigliato per bambini dai 6 anni di età.

Un libro nato da un’emozione forte, dalla voglia di entrare in contatto con le persone ferite e soprattutto con i bambini, come racconta l’autrice in una bella intervista.

Anche le vendite di questo libro serviranno per raccogliere fondi per la ricostruzione della biblioteca scolastica di Crevalcore.

Vuoi saperne di più sul progetto Cantiere della FantasiaVai alla pagina facebook o vedi il video su youtube.

Ecco un esempio di ciò che è stato realizzato grazie al progetto Cantiere della Fantasia: Castelli di Libri è una storia che Alessandro Sanna ha ideato e dipinto sul muro della nuova biblioteca di Finale Emilia (Modena) ricostruita dopo il terremoto:

Trovi una selezione di libri per parlare ai bambini del terremoto nell’articolo Terremoto: libri per bambini per affrontare la paura.

In copertina il logo donato da Altan al Cantiere della fantasia.

.

.