Frédéric Leboyer è nato in Francia nel 1918 ed è un famoso ostetrico e ginecologo che, dopo aver lavorato per più di vent’anni presso la Clinica Ostetrica dell’Università di Parigi, ne è diventato il primario. Leboyer è, inoltre, considerato il precursore del cosiddetto “parto dolce”. A partire dagli anni ’60, infatti, ha compiuto un cammino di ricerca interiore e spirituale, che l’ha portato a riconoscere la sofferenza e la paura legata all’esperienza della sua stessa nascita, da lui considerata difficile e traumatica.

In seguito, comincia, quindi, a riflettere su quanto ha maturato nel suo percorso di ricerca personale e spirituale, rendendosi conto di quanto le pratiche ospedaliere legate al parto, che lui stesso chiede agli operatori del reparto di mettere in atto, infliggano sofferenza al bambino nel momento della nascita.

Frédéric Leboyer è il famoso ostetrico e ginecologo che ha introdotto il cosiddetto “parto dolce” e ha fatto conoscere il massaggio infantile in occidente.Grazie alle sue ricerche, Frédéric Leboyer si rende conto che anche i neonati sentono, provano emozioni, percepiscono e comunicano e afferma che, quindi, gli adulti debbano ascoltarli, per accoglierli in un ambiente confortevole, rendendo meno traumatico il loro passaggio dal grembo materno al mondo esterno. Tale riflessione viene raccolta in uno dei suoi più famosi volumi, pubblicato nel 1974 e intitolato “Per una nascita senza violenza”.

Nella clinica parigina nella quale lavora, Leboyer introduce quindi diversi accorgimenti, oggi messi in atto dai reparti di ostetricia di molti ospedali in tutto il mondo: per rendere la sala parto un luogo accogliente e confortevole le luci devono essere soffuse e i rumori ridotti al minimo; per far sì che il parto sia un’esperienza gioiosa e dolce per la mamma e per il bambino, si deve consentire a quest’ultimo di “conoscere” la madre, venendo subito adagiato sopra il suo addome, lasciando che tutte le procedure mediche vengano rimandate, compreso il taglio del cordone ombelicale, che deve essere reciso tardivamente, dopo che ha smesso di pulsare, per rendere più graduale il passaggio alla respirazione polmonare.

Durante il suo percorso di ricerca spirituale Frédéric Leboyer ha, inoltre, compiuto diversi viaggi in India, dove ha conosciuto il canto carnatico, nel quale l’emissione dei suoni è intervallata da una pausa in cui l’aria entra spontaneamente. Leboyer decide, quindi, di adattare questo canto alle donne in gravidanza, in quanto consente loro, durante il travaglio, di cogliere proprio tale momento di sospensione, presente anche tra una contrazione e l’altra, per incanalare l’energia, in modo che la donna rimanga “raccolta in sé stessa” anche nei momenti di massimo dolore.

In occasione di uno dei suoi viaggi a Calcutta, poi, Leboyer incontra Shantala, una donna che gli ha permesso di scoprire una nuova dimensione della cura del bambino, fatta semplicemente di “amore, luce e silenzio”: il massaggio neonatale, tramandato di generazione in generazione in India e che, per la prima volta, lo stesso  Leboyer porta nel mondo occidentale.

Attualmente Frédéric Leboyer vive a Londra.

Frédéric Leboyer

Libri di Frédéric Leboyer recensiti da noi: Per una nascita senza violenza.